caserma abbandonata

Caserma di Draga Sant’Elia: domande e risposte

E’ possibile acquistare o affittare l’ex caserma? Come mai le aste sono andate deserte? Come si fa a visionare i beni di questo tipo in vendita? Sono alcune delle domande che molti ci hanno scritto dopo aver letto il nostro articolo sull’ex caserma di Draga Sant’Elia. Le abbiamo rivolte al Demanio, attuale proprietario dell’immobile e degli spazi esterni, che ci aveva già fornito alcune indicazioni utili su questo sito.

Come si fa a comprare un edificio simile?
Non tutte le ex caserme sono in vendita, ma alcune vengono messe all’asta, così come altri edifici. Chiunque può presentarsi al bando, anche un semplice cittadino privato o una società. Gli annunci sono pubblicati regolarmente sui portali dedicati agli immobili del Demanio. Basta effettuare una rapida ricerca online.
E’ possibile anche affittare?
In molti casi sì, infatti agli uffici del Demanio della regione ci dicono che ogni anno arrivano molte richieste. La stessa caserma di Draga Sant’Elia è stata data in locazione a un’associazione slovena per alcuni anni. Le richieste si possono fare semplicemente inviando una mail agli uffici regionali competenti, che naturalmente valuteranno la fattibilità della proposta e l’attività che verrà effettuata.
Come mai per Draga Sant’Elia le aste sono andate sempre deserte? 
Ci dicono che il motivo, probabilmente, è che l’edificio si trova in un luogo piuttosto isolato e non facilmente raggiungibile, inoltre le condizioni generali dell’immobile, che esternamente possono sembrare buone, in realtà non lo sono, o meglio si tratta sempre di una struttura che non ha una manutenzione costante ormai da parecchio tempo. Inoltre se un privato o un’azienda vuole acquistarla, ad esempio con l’idea di costruire un albergo, un ristorante o semplicemente trasformarla in abitazione, deve verificare con il Comune di riferimento gli eventuali vincoli esistenti e il piano urbanistico vigente, per cambiarne la destinazione d’uso. Secondo il Demanio comunque, le aste deserte del 2012, 2013 e 2014 sono dovute principalmente all’ubicazione periferica dell’immobile e ai lavori necessari.

@PUBBLICAZIONE RISERVATA

Condividilo con i tuoi amici:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *