colonia abbandonata

Colonia abbandonata

Dove una volta si sentivano le risate, ora c'è solo silenzio.

A un’ ora circa da Trieste, immersa in un bosco, si trova una casa lunga e stretta. C’è il piano terra, un primo livello e una mansarda. Fuori un campo da pallavolo con una rete ormai malconcia e un canestro da basket molto rovinato. Tutto fa pensare che sia stata una colonia. Abbandonata da tempo.

Cartelli fissati su tutti gli accessi ricordano il divieto di ingresso ma dalle finestre rotte al piano terra si vede ciò che è rimasto dentro. Una prima grande stanza rivela una sorta di spazio didattico, con una lavagna, scrivanie, sedie e qualche mobiletto accatastato. Proseguendo i bagni di alternano a grandi stanze da letto. Tutto è sottosopra, in alcune camere sono stati gettati gli scaldabagno, in altre porte e arredi rotti. I letti a castello però sono ben visibili, con strutture in legno con due posti sotto, due sopra e un armadio incorporato. In alcune brande restano ancora materassi polverosi e danneggiati.

Le stanze con i letti si susseguono fino all’ ultima parte dell’ edificio, dove il tetto è parzialmente crollato. Impossibile capire cosa ci sia ai livelli superiori. Forse altri mobili. Nelle stanze da letto dormivano almeno otto persone, in alcune dodici. Nei bagni restano specchi, lavandini e wc. Difficile capire la data in cui tutto è stato abbandonato. Facile intuire invece che sia stato luogo che un tempo ospitava giochi, attività sportive e altri intrattenimenti.

@PUBBLICAZIONE RISERVATA

Condividilo con i tuoi amici:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *