Scuola dismessa, vista mare

Una scuola immensa, chiusa e dismessa. Ci siamo imbattuti tante volte in edifici scolastici abbandonati, una decina di volte in tutto. Questo è sicuramente il palazzo più grande che abbiamo incontrato sul nostro cammino. Un tempo ospitava centinaia di bambini, poi, come purtroppo è accaduto ad altri istituti simili, c’è stato un incendio e danni importanti alla struttura, che per ritornare operativa ora, avrebbe bisogno di ingenti investimenti.

Dentro restano ancora i segni dell’attività passata, qualche banco, le scrivanie più grandi, per gli insegnanti, sedie, lavagne, computer, e pure i resti di una cabina telefonica. Sulle scale una lunga fila di estintori ormai vuoti, mentre in alcune aule ci sono grandi chiazze di acqua, a causa, probabilmente, di infiltrazioni che arrivano dal tetto ammalorato. Su qualche parete sono ancora appesi avvisi che risalgono a parecchi anni fa, quando per un periodo la struttura è stata usata per ospitare alcuni gruppi di migranti.

Nelle cantine sono accatastati alcuni mobili, ma nella maggior parte dei casi i pochi arredi rimasti sono quasi ovunque inutilizzabili, a causa dell’umidità o delle conseguenze dell’incendio. Al momento, mentre scriviamo questo articolo, tutto è invariato. Si parla da tempo di un recupero dell’edificio, che ancora non parte, forse a causa delle ingenti somme necessarie per ripristinare tutto.

@PUBBLICAZIONE RISERVATA

Condividilo con i tuoi amici:

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *